TRAGEDIA DI GROMOLA: SI E’ SPENTO STAMANE AL “RUGGI”

Capaccio piange Martino Marino: aiutare gli operai nel cantiere gli è costato la vita

CAPACCIO PAESTUM. Il cuore di Martino Marino si è fermato di nuovo, stavolta per sempre. Si è spento alle ore 4:30 di questa mattina all’ospedale “Ruggi” di Salerno, infatti, il 46enne agricoltore di Capaccio (nella foto) rimasto folgorato, mercoledì scorso, nel tragico incidente avvenuto a Gromola: quel pomeriggio, i volontari delle ambulanze accorse sul posto lo avevano rinvenuto disteso e in arresto cardiaco, ma erano riusciti a rianimarlo elitrasportandolo d’urgenza al nosocomio salernitano. Dopo tre giorni di ricovero in prognosi riservata, purtroppo, le sue condizioni di salute si sono aggravate ieri, quando è andato in coma: troppo gravi le lesioni cerebrali riportate a seguito della violenta scossa da 20mila volt in quel maledetto pomeriggio, quando si trovava nei pressi della villa in costruzione per caso... solo per chiudere un bocchettone dell’acqua per l’irrigazione di un campo coltivato attiguo al fabbricato. In quel momento, vista la sua enorme stazza e notoria generosità, gli operai gli avevano chiesto ‘una mano’ per alzare il lampione d’illuminazione esterno. Un aiuto ad amici che gli è costato, purtroppo, la vita. Martino, conosciuto e benvoluto da tutti, un ‘gigante buono’ sempre pronto ad aiutare il prossimo, lascia due figli, Pietro e Speranza, e la moglie Claudia Seno, sorella del compianto Peppe Seno, scomparso su un campo di calcio il 1° luglio scorso: un dramma nel dramma. Tra i primi a soccorrere Martino, il giorno dell’incidente sul lavoro a Gromola, era stato anche Carmine Seno, autista dell’ambulanza Asi di Capaccio, fratello di Peppe Seno. Sale così a due il bilancio delle vittime, dopo la dipartita del 28enne elettricista ebolitano Walter De Nigris, dell'incidente sul lavoro avvenuto, il 3 agosto scorso, all'esterno del cantiere di una casa in costruzione in Via Gromola Varolato.

StileTV ha raccolto il cordoglio del sindaco di Capaccio Paestum, Italo Voza: "Sono scosso da questa tragedia, dopo la morte del giovane ebolitano Walter De Nigris, oggi è venuto a mancare il caro Martino Marino, alla cui famiglia esprimo, a nome di tutta l'Amministrazione comunale e della cittadinanza, le più sentite condoglianze e tanta vicinanza in questo difficile e triste momento. Con Martino la nostra comunità perde una colonna, un punto di riferimento, perché oltre ad essere un instancabile lavoratore che si spaccava la schiena nei campi tutti i giorni, era sempre generoso, disponibile e partecipe nelle iniziative sociali, come ad esempio nell'organizzare la Festa del Carciofo e il Carnevale. Ci ha lasciati una persona onesta, un esempio per tanti giovani, sono veramente rattristato".

Logo circle

La riproduzione dei contenuti giornalistici della testata STILETV è riservata. Pertanto, è vietata la riproduzione e l’uso, anche parziale, di testi, fotografie, contenuti audio/video, filmati, loghi, grafiche aziendali e pubblicitarie, con qualsiasi dispositivo elettronico/digitale o per mezzo di fotocopie, registrazioni, cover e tutto quanto è ascrivibile a copia non autorizzata.