INDAGATE IN TUTTO 20 PERSONE

Capaccio, compra villa al mare ma è una truffa: a processo agente immobiliare ed ex proprietario

CAPACCIO PAESTUM. Compra una villa sul lungomare di Capaccio Paestum ma scopre che non ha l’agibilità ed il progetto è difforme da quello originale: nei guai un agente immobiliare locale, Raffaele Santalucia, ed il precedente proprietario dell’abitazione, Teodoro Marrandino di 80 anni.
Entrambi sono finiti a processo con l’accusa di truffa e falso ai danni del 36enne salernitano Paolo Cappetta, che aveva deciso di acquistare la casa dei sogni al mare, in un complesso immobiliare in località Linora.
I fatti risalgono al 2014, quando l’uomo sottoscrive il contratto preliminare di compravendita, versando anche una caparra. Ma l’operazione immobiliare si rivela una truffa, secondo la Procura della Repubblica di Salerno, perché, alla legittima richiesta di ottenimento della documentazione relativa all’immobile, l’agenzia tergiversa continuamente adducendo come scusa presunti ritardi burocratici, che alla lunga insospettiscono Cappetta, il quale chiede ed ottiene direttamente dal Comune di Capaccio Paestum tutti gli atti, scoprendo così che la villetta risultava priva del certificato di agibilità, nonché di quelli di conformità degli impianti installati ed inserita in un progetto viziato da 14 incongruenze rispetto a quello dichiarato all’atto dell’ottenimento del permesso a costruire.
La successiva denuncia fa scattare le indagini, che sfociano in due distinti procedimenti penali: il primo, a carico di Santalucia e Marrandino, approderà a dibattimento il 26 giugno prossimo, davanti al giudice Giovanni Paternoster del Tribunale di Salerno; il secondo, invece, è ancora in fase preliminare con il pm Marinella Guglielmotti che ha iscritto, nel registro degli indagati, una ventina di persone in tutto, tra cui i proprietari delle altre villette ed i legali rappresentanti delle ditte edili che le hanno costruite.

NOTA DEL LEGALE DIFENSORE

Riceviamo e pubblichiamo, integralmente, la seguente nota inviata, alla nostra redazione, dall'avv. Carmine Sparano, legale difensore dell'agente immobiliare imputato, Raffaele Santalucia: "Fiduciosi nella giustizia, la presente è per sottolineare l'onorabilità professionale e l'onestà, nello svolgimento della propria attività, da parte del mio assistito, il sig. Raffaele Santalucia, da anni professionista serio e stimato nel settore immobiliare. Dimostreremo la totale estraneità ai fatti contestati, nel giudizio, riservandoci di tutelare diritti ed interessi, davanti alle competenti autorità giudiziarie".

Logo circle

La riproduzione dei contenuti giornalistici della testata STILETV è riservata. Pertanto, è vietata la riproduzione e l’uso, anche parziale, di testi, fotografie, contenuti audio/video, filmati, loghi, grafiche aziendali e pubblicitarie, con qualsiasi dispositivo elettronico/digitale o per mezzo di fotocopie, registrazioni, cover e tutto quanto è ascrivibile a copia non autorizzata.